La battaglia di Biagio Antonacci per le bici in città

Biagio Antonacci chiede più rastrelliere per le bici nei comuni di Milano e Bologna

Spesso e volentieri i big della musica prendono a cuore qualche causa sociale. Stavolta è il turno di Biagio Antonacci, che si sta preoccupando della presenza di biciclette nelle nostre città. Sta chiedendo dei miglioramenti e le risposte non si sono fatte attendere.

Antonacci propone di aumentare il numero dei parcheggi riservati alle biciclette, un mezzo ecologico che non inquina. In particolare sta portando avanti la sua istanza in due grandi città italiane, Milano e Bologna.

Una battaglia che si svolge tutta sul web. Ha scritto sui socialMilano, più rastrelliere please”, chiamando in causa il municipio, che non ha atteso molto per rispondere: “Dal 2012, comunque, i posti bici crescono di circa 1000 all’anno; nel 2015 ne sono stati previsti 3.740”.

La stessa richiesta poco prima è stata rivolta al comune di Bologna: “Cercasi posto per bici. Agevolate almeno chi non inquina”. Anche qui il capoluogo emiliano ha prontamente risposto: “Buongiorno Biagio, qui c’è la mappa con le rastrelliere per le bici. Nel 2016 messi +1000 posti” ma l’artista ha replicato: “Sono poche. Dobbiamo invogliare tutti ad usare la bici, evitando i furti. Raddoppiare tutto. Grazie e buondì…”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.