Patti Smith assisterà alla Prima alla Scala

Patti Smith milano

La stagione lirica della Scala di Milano, che oggi alle 17:00 apre ufficialmente,avrà una ospite di eccezione. La leggenda del rock Patti Smith infatti assisterà per alla “prima” della Scala. Sembrerebbe quasi surreale se non fosse che la notizia è stata confermata dalla stessa Patti Smith. Quindi anche la sacerdotessa del rock farà parte del foyer che come sempre sarà nutrito di personi illustri e rappresentanze istituzionali.

Oltre al sindaco di Milano Giuliano Pisapia e alla moglie Cinzia Sasso, nel palco Reale siederanno il presidente della regione Lombardia Roberto Maroni e il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini, atteso anche il Primo Ministro Matteo Renzi. Tra presenti dovrebbero non mancare all’appuntamento, un’aficionada scaligera, Daniela Javarone, presidente degli amici della lirica.

Ma non sarò l’unica scaligera. Infatti a sfilare dinanzi al tempio della lirica ci sarà tutto jet-set meneghino: Claudia Buccellati, la stilista Raffaella Curiel, Marinella di Capua e Marta Brivio Sforza. Non mancheranno, ormai sono presenze fisse da anni, Corrado Passera,prossimo candidato sindaco a Milano e la moglie Giovanna Salza, in attesa del terzo figlio. Ci saranno,però, anche grandi assenti spicca su tutte quella di Gabriella Dompè, che diserterà la Prima di cui è sempre stata un’habituè.

Non ci sarà neanche l’ex numero 1 di Expo Giuseppe Sala, così come non dovrebbe partecipare Giorgio Armani, che è fuori Milano. Hanno addobbato l’albero, riempito il foyer di gigli e dedicato le loro vetrine a Renata Tebaldi, ma non saranno alla Prima, nemmeno Domenico Dolce e Stefano Gabbana, che dovrebbero vestire l’etoile Roberto Bolle.

About Valeriano Attanasio 52 Articoli

Meridionale dalla nascita ed appassionato praticamente di tutto, tranne che di argomenti oggettivamente noiosi, credo molto nel potere della comunicazione e nell’importanza di saper trovare un argomento interessante quando la conversazione ristagna. Scrivo articoli web per numerose testate online così da tenermi sempre aggiornato e sviluppare una visione critica sul mondo che mi circonda.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.