Planet Funk e Save the Children contro la mortalità infantile

Planet Funk save

We-People“, il singolo dei Planet Funk uscito lo scorso 16 ottobre è stato scelto da Save the Children per lo spot di sensibilizzazione contro la mortalità infantile. A tre anni di distanza da “The Great Shake” Alex Uhlmann e soci tornano con un progetto complesso e denso di significato.

Come detto “We-People“, singolo che anticipa l’uscita del sesto album della band che dovrebbe vedere la luce nel gennaio 2016, è stata scelta da Save the children, la più importante organizzazione internazionale indipendente che dal 1919 si dedica per la salvaguardia dei bambini e la promozione dei loro diritti, come colonna sonora dello spot della campagna di prevenzione “Regala un compleanno in più“, che ha come obiettivo la riduzione della mortalità infantile a livello globale. Il ricavato delle vendite del singolo verrà devoluto alla Onlus per contribuire a salvare la vita di migliaia di bambini nel mondo.

Filippo Ungaro, Responsabile Comunicazione, Campagne e Volontari di Save the Children Italia ha dichiarato: “questa collaborazione con i Planet Funk porterà molte più persone a sensibilizzare con la lotta che Save the Children quotidianamente combatte per i diritti dei bambini“. Al tempo stesso Alex Uhlmann è felicissimo di aver contribuito a questo progetto regalando il ricavato delle vendite alla ONLUS. Sempre Alex Uhlmann,spiega inoltre, che in un mondo dove si comunica con tutti da una parte del globo all’altra non si può essere indifferenti alle cose che accadono al tuo “vicino”.

In un mondo individualista, dove tutto sembra focalizzato sull”io’, sentivamo il bisogno di una sorta di risveglio e di realizzare un progetto che stimolasse a pensare al plurale, di ragionare, sognare e sperare sul ‘noi“. Un progetto quindi dalla grande pregnanza sociale che mette la musica al servizio di diritti universali e inalienabili.

About Valeriano Attanasio 52 Articoli

Meridionale dalla nascita ed appassionato praticamente di tutto, tranne che di argomenti oggettivamente noiosi, credo molto nel potere della comunicazione e nell’importanza di saper trovare un argomento interessante quando la conversazione ristagna. Scrivo articoli web per numerose testate online così da tenermi sempre aggiornato e sviluppare una visione critica sul mondo che mi circonda.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.