Ieri sera Paolo Nutini ha incantato Milano

paolo-nutiniLo aspettavano tutti, e il suo arrivo ha creato non pochi problemi organizzativi: infatti per poter accogliere tutti i suoi fan, gli organizzatori hanno dovuto spostare l’evento in una location più grande per non scontentare nessuno.

[ad]

Paolo Nutini si è esibito ieri sera in concerto al PalaSharp di Milano, gremito di appassionati, ben 7000 fan pronti per lui, per rivivere le sue canzoni attraverso la sua performance live. Sono davvero impressionanti i numeri ottenuti fino ad ora, e soprattutto ieri sera, dal giovane 22enne scozzese di origini italiane: voce potente, appassionata e soprattutto inattesa da parte di un musicista che si trova sulle scene musicali internazionali da soli tre anni.

Sfruttando un palco caratterizzato da uno certo stile retrò, al centro del quale capeggiava un caminetto con tanto di brace accesa, Nutini non ha risparmiato nulla, dando vita ad uno show di un ora e mezza dove ha potuto riproporre la romantica “Candy”, al nuovo singolo “Coming up easy”, passando ovviamente anche per il tormentone datato 2007 “New shoes”.

Non è mancata la cover per omaggiare una canzone del passato come la mitica “Down in Mexico” dei The Coasters, famosa canzone che ha ritrovato la sua luce grazie all’estro del bravissimo del regista statunitense Quentin Tarantino. Avvicinandosi alla fine, Nutini ha anche regalato una piacevole sorpresa con “Time to pretend”, cover del poliedrico duo dei MGMT.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.