Povia – Non basta un sorriso

poviaHa fatto cantare grandi e piccini quando esordì con “Quando i bambini fanno oh”, seguito da altrettanti validi successi. Giuseppe Povia torna a far parlare di sé con l’uscita di un nuovo inedito dedicato ai più piccoli, di cui un euro per ogni copia venduta sarà devoluto alla Fondazione dell’Ospedale Pediatrico di Firenze per la ricerca sulle malattie infantili.

[ad]

Si intitola “Non basta un sorriso” il nuovo album di Povia, un nuovo lavoro musicale dedicato, sulla scia di “Quando i bambini fanno oh” ai bambini, soprattutto ai più bisognosi di cure mediche specifiche. Infatti, anche “Quando i bambini fanno oh” è incluso nel nuovo progetto musicale di Giuseppe Povia. Debutterà il 27 Novembre il nuovo album del cantante milanese con l’obiettivo di sensibilizzare le istituzioni ed i singoli individui affinché provvedano ognuno nelle proprie possibilità a far arrivare il loro sostegno a questa iniziativa, nelle forme che preferiscono.

Tutti coloro che sono coivolti in questo progetto, consapevoli che non basta un sorriso, hanno lavorato gratuitamente, con coraggiogiuseppe-povia-erba e cuore a favore di questo obbiettivo. L’importante presenza del Coro dell’Antoniano, nella canzone sopra menzionata, ha regalato al disco una nota di freschezza oltre che una dignità di significato notevole per il ruolo che occupa nel mondo musicale italiano e per l’impegno lodevole delle sue iniziative di solidarietà.

L’album si compone di brani che raccontano storie vivaci, brillanti, divertenti, allegre e piene di entusiasmo, cariche di quello stupore tipico dei bambini ed alle quali fanno da cornice colorata, le illustrazioni relative ad ogni pezzo.

3 Commenti su Povia – Non basta un sorriso

  1. Per principio non aderirò mai ha una iniziativa di beneficenza di Povia, primo perché non mi fido (com’è andata alla precedente legata ai bambini fanno ohhh lo si sa già) secondo perché fa iniziative benefiche non per generosità (come fanno altri già famosi), ma solo per legare la sua immagine a qualcosa di positivo e no finire nell’ombra.

  2. caro zac si vede che te non segui molto (o segui solo cio’ che vuoi seguire) le vicende di Povia….
    per quanto riguarda la beneficienza del Darfour il Sig. Povia, ha versato, anzi anticipato 30 mila euro,prima che esso li avesse gia’ incassati, versando successivamente altri 5 mila euro dei proventi….
    (al tempo era un ragazzo come tutti noi che faceva il lavoro stagionale… il cameriere)
    volevo ricordarti che proprio quell’anno e proprio per questa causa tutti i cantanti affermati avevano promesso di versare qualcosa, cosa che non e’ successa…
    quelli che hanno versato qualcosa sono stati Poalo Bonolis 50 mila euro, e la FIAT ( capito, la FIAT)se non ricordo male 3 mila o 5 € (adesso mi sfugge questo particolare)…
    Allora bisogna processare lui o chi aveva promesso e poi non mantenuto??????????????????????????????????????????????????????????
    Io lo conosco molto bene e ti garantisco che persone così buone e disponibili in quel mondo ce ne sono veramente poche!!! Sai quanta beneficienza fa e nessuno lo sa????
    Sai che la maggior parte delle volte che e’ in giro sparisce improvvisamente e solamente dopo sappiamo che di nascosto da tutti va negli ospedali dai bambini con malattie terminali????
    la differenza tra lui e gli altri e’ che gli altri vanno negli ospedali quando ci sono i giornalisti per farsi fotografare, lui ci va di nascosto!!!!!!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.