Concerto benefico di Torino – Madrina è la Littizzetto

littizzettoE’ facile riuscire ad attirare attenzione quando si parla di beneficenza; in questo caso è stato creato un giusto evento per poi donare l’intero ricavato ai progetti futuri di CasaOz, che offre sostegno a tutte quelle famiglia che purtroppo hanno dovuto far fronte all’esterienza della malattia di un bambino.
L’evento in questione è “Musica che cura: Artisti per CasaOz”, che oltre a finanziare tali progetti futuri, ha come obbiettivo per un giorno il desiderio di ricreare un’atmosfera di normalità per la vita quotidiana di queste famiglie e quei bambini.

[ad]

Vista la giusta causa, si arricchisce giorno dopo giorno la lista di nuovi ed importanti nomi per il concerto benefico, in programma giovedì 3 dicembre, presso l’Auditorium Giovanni Agnelli del Lingotto di Torino.

Le prime conferme sono arrivate da Jovanotti, Giuliano Sangiorgi, Samuele Bersani, Antonella Ruggiero, Roy Paci e Federico Zampagliene; ora, ad aderire all’importante iniziativa arrivano anche Luciana Littizzetto, la simpaticissima presentatrice che sarà così madrina della serata; il quintetto vocale Voci di Corridoio e Manuel Agnelli (cantante-fondatore degli Afterhours e protagonista di uno emozionante duetto in ”Adesso e’ facile”, estratto di ”Facile”, nuovo disco di Mina uscito in questi giorni).jovanotti
Per quanto riguarda la direzione artistica sarà affidata a Davide ”Boosta” Dileo che, dopo aver scritto ”Non ti voglio più” per il nuovo disco di Mina, ha approfittato della collaborazione ed ha deciso di celebrare definitivamente la signora della musica italiana proprio grazie a questo evento benefico, curando non solo la direzione artistica, ma anche gli arrangiamenti in collaborazione con Gnu Quartet (violino, viola, violoncello e flauto traverso).
Così insieme a loro accompagnerà gli Artisti che si esibiranno con pianoforte, tastiere e inserti elettronici. Ovviamente (anche se è sempre meglio precisarlo!) gli artisti partecipano gratuitamente in supporto di CasaOz e si esibiranno proponendo, in versione tutta personale, il ricchissimo repertorio di Mina.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.