Il “Brutto anatroccolo” Susan Boyle batte i record

susan_boyleNon potete non ricordarvi di lei, il brutto anatroccolo con la voce magica, Susan Boyle, con il suo album “I dreamed A Dream” è ormai entrato nella storia: è il disco più venduto in minor tempo (solo una settimana) più venduto del 2009 ed è diventato l’album di debutto di maggior successo di un’artista femminile dal 1991.

[ad]

Il suo disco può vantare 700.763 copie vendute negli Stati Uniti, senza poi dimenticare che si trova al primo posto anche in Regno Unito, Australia, Irlanda, Canada e Nuova Zelanda.
Ad oggi, l’album ha venduto quasi 3 milioni di copie nel mondo in una sola settimana dalla sua uscita. Nel giorno della sua pubblicazione, l’album aveva raggiunto il record di prenotazioni.

Simon Cowell, produttore del programma televisivo “Britain’s Got Talent’, dove lei è stata scoperta grazie ad un provino (300 milioni di visualizzazioni su YouTube e quasi due milioni di amici su Facebook), si è congratulato con Susan dicendo: “Sono estremamente orgoglioso e felice per lei. Questo successo non poteva capitare a una persona più meritevole. Susan Boyle ha semplicemente infranto ogni regola. La sua storia è come un film di Hollywood, ma stavolta è un episodio di vita vera, e a vincere è stata una signora gentile di grande talento”.
“Tutti si possono riconoscere in Susan Boyle, e ciò è particolarmente significativo per i suoi tanti, fedelissimi fan. Osservano ogni sua mossa, su YouTube, Facebook o sul suo sito web, e rispondono con una sincerità pari alla sua genuinità. Il legame tra Susan e i suoi fan è unico e, cosa ancora più importante, reale. Se Susan è arrivata dove è arrivata, lo deve a loro”, dice Steve Barnett, presidente della Columbia Records.
“I Dreamed A Dream” è stato registrato durante l’estate 2009 e il suo ottimo lavoro ha poi permesso di poter dar vita a questo album che incarna una musica a forte impatto. La raccolta di 12 canzoni contiene i brani con cui si è fatta conoscere, “I Dreamed A Dream” e “Cry Me A River”, “Wild Horses” dei Rolling Stones, “You’ll See” di Madonna, “Daydream Believer” dei Monkees e infine “Who I Was Born To Be”, inedito scritto apposta per Susan

3 Commenti su Il “Brutto anatroccolo” Susan Boyle batte i record

  1. Susan ha una grade voce che viene dal cuore sono sicuro che la sua voce continuera a girare il mondo gli ho dedicato 44 video su yuotube che girano anche nei siti dedicati a lei continuerò a stargli al fianco. sono molto legata a lei la sua voce mi emoziona perchè trasmette emozioni.

  2. Complimenti davvero a Susan.. Ha una voce bellissima, ma probabilmente non avrebbe venduto così tanti dischi se fosse stata fisicamente diversa da com’è..

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.