“Crazy Love”: il nuovo album di Michael Bublè

michael-bubleDopo due anni e mezzo dall’ultimo lavoro musicale esce il nuovo dal titolo “Crazy Love”, anticipato dall’uscita del singolo “Haven’t met you yet”, appartenente alla schiera degli inediti.

Il re dello swing ha trascorso gli ultimi sei mesi della sua vita lavorando al suon nuovo album, incentrato sulle sugli alti e bassi che, inevitabilmente, si susseguono in una relazione, come sulle montagne russe.

Tra Los Angeles e New York, Michael Bublè ci dice durante la registrazione di Crazy Love: «Ho iniziato questo lavoro sapendo che lo avrei registrato in maniera diversa dai precedenti. Ho scavato molto più fondo e fatto un lavoro molto più introspettivo stavolta. Essenzialmente ho cantato la verità rendendo ogni canzone autobiografica e la differenza si sente chiaramente. Sono risalito al modo in cui i miei idoli hanno fatto i loro dischi. Volevo creare una sensazione organica in modo che la gente possa immaginare di essere in studio con me. Io e i musicisti ci siamo ritrovati nella stessa stanza e registrato tutto dall’inizio, lasciando fluire la musica da una persona all’altra per costruire un unico suono finale. Non c’è niente di artificioso, niente di troppo perfetto».

Oltre al singolo “Haven’t met you yet”, scritto da Bublè con Alan Chang e Amy Foster,  nell’album, prodotto da  David Foster, Bob Rock (sua la produzione del singolo) e Humberto Gatica, compaiono altri emozionanti tracks come “Cry me a river”, “You’re nobody till somebody loves you”, “Georgia on my mind” e “Baby (You’ve got what it takes)”, interpretata con Sharon Jones e i Dap-Kings; Crazy Love, il brano che dà il titolo all’album, è la cover della splendida canzone di Van Morrison.

Il nuovo album si chiude con una particolarissima versione di “Stardust” cantata con il gruppo vocale Naturally 7.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.